0 0
Read Time:2 Minute, 16 Second

Sarebbe troppo bello e scontato pronosticare un eventuale vittoria dell’Olimpia Milano, ( infatti non a caso qualche settimana fa avevamo indicato la Virtus Bologna come favorita delle final four di Supercoppa,per due semplici motivi, il roster praticamente dello scorso anno e le motivazioni e l’orgoglio di ben figurare a casa propria..) ma la squadra di Ettore Messina almeno in questo primo scorcio di stagione sta dimostrando sul campo le enormi potenzialita’ di un roster lungo e qualitativo.

Il fattore che dovrebbe preoccupare gli avversari e’ sicuramente la crescita di un gruppo che sembra avere le idee chiare della strada tracciata dal suo coach, un amalgama gia’ ottima con elementi che sembrano ogni giorno integrarsi sempre di piu in un sistema con una buona fluidita’ di gioco,tanta roba…..per essere ancora Settembre. La Virtus Bologna a nostro avviso e’ ancora troppo Teodosic – dipendente ( quale squadra non lo sarebbe d’altronde ….) la crescita deve passare attraverso questo fattore non di poco conto,ossia un innalzamento di qualita’ ma sopratutto di ledearship e personalita’ che tutto il gruppo deve dimostrare quando il serbo non e’ in campo. Anche nella gara contro R. Emilia il peggior momento della squadra e’ coinciso con l’uscita dal campo dell’ex Clippers e Cska, la stagione e’ molto lunga ,siamo solo agli inizi, ma vedere degli step in avanti in questo senso sarebbe molto importante in proiezione futura. Venezia e’ sempre la solita….tosta coriacea,organizzata, ma gli anni passano per tutti e il roster di De Raffaele non ci sembra cosi’ profondo e qualitativo come qualche anno fa, gia lo scorso anno i Veneti hanno dimostrato delle lacune non indifferenti specialmente nell’attacco contro difese schierate, in questo senso un giocatore che creava dal nulla come Marquez Haynes non e’ stato sostituito. Daye al momento e’ l’unico giocatore in grado di creare gioco per se e per i compagni, la transizione con tiri presi nei primi 4 – 6 ” potrebbe essere un arma tattica importante a patto che contro Milano si giochi una partita difensiva sopra le righe con una pressione sulla palla dal primo all’ultimo secondo di gioco cosa percorribile in una gara secca…. non sempre in campionato,infatti i risultati della scorsa stagione ci danno pienamente ragione. Sassari potrebbe essere un autentica mina vagante, coach Pozzecco sta pian piano recuperando tutti i suoi effettivi, uno su tutti quel Tillmann che secondo noi potrebbe essere il vero crack che sposta gli equilibri di una Dinamo che ha molti giocatori atipici in grado di giocare in varie zone sul rettangolo di gioco, anche le motivazioni potrebbero essere un valore aggiunto importante con i sardi che vogliono di certo ben figurare e di non essere secondi a nessuno,la Virtus Bologna e’ avvisata….

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi