0 0
Read Time:1 Minute, 10 Second

E’ ancora molto presto per poter azzardare giudizi tecno-tattici sui nuovi roster delle varie componenti di LBA 2021/22, ma sembra molto palese come Venezia e Treviso già dalla prima gara ufficiale siano molto avanti proseguendo un progetto tecnico gia avviato da un paio di stagioni. La Gevi Napoli seguita a ruota dalla Fortitudo Bologna sono ancora dei cantieri aperti….come logico che sia in questo scorcio della stagione, gli azzurri di coach Sacripanti hanno tenuto botta finche’ hanno potuto contro una Nutribullet Treviso molto piu’ avanti in virtu’ di un telaio di gioco ben rodato capace di generare transizioni importanti e di entrare nei giochi con estrema continuita’ fermando pochissimo la palla,tutte caratteristiche che lo scorso anno hanno contribuito nel portare Treviso ai playoff. Napoli dal canto suo non ha avuto praticamente nulla dal trio Mayo,Parks,Rich , ma come si suon dire non tutti i mali vengono per nuocere… siamo sicuri che questo terzetto quando la condizione salirà non potra’ non essere un vero valore aggiunto per i parteneopei,giocatori che peraltro conoscono bene il nostro campionato essendo in Italia gia da svariati anni. La Fortitudo invece oltre ai work in progress deve fare i conti anche con elementi che giocano per la prima volta nel nostro campionato,ma la sapienza e la mano…di coach Repesa alla lunga potrebbe essere la medicina di tutti i mali biancoblu,

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi