Sergej Belov la freccia dell’Est

0 0
Read Time:1 Minute, 18 Second

Quando senti la parola  Belov  la prima cosa che ti viene in mente  e’ il contestatissimo canestro (con evidente infrazioni di passi) che permise all ‘Unione Sovietica di battere gli Stati Uniti  che subirono la prima  sconfitta della loro storia  alle Olimpiadi dopo 63 vittorie consecutive, ma non tutti sanno che fu Alexander Belov e non Sergej Belov a segnare quel canestro storico .Ma   poco importa perche’ Sergej Belov  nel corso della sua lunga  carriera ha spesso spostato  gli equilibri  sia nel CSKA che in nazionale dove ha vinto praticamente tutto. Guardia tiratrice  aveva nel suo bagaglio tutte le armi per poterti battere ,abbinava  un primo passo esplosivo un arresto e tiro micidiale ,con un rilascio della palla fulmineo,caratteristiche dei giocatori anni 80-90, il tutto a dimostrare che anche in questo fondamentale era avanti 10-15 anni rispetto a molti.

ANNEDDOTI   E  CURIOSITA’

 

Con la nazionale partecipò a quattro tornei olimpici, ed era presente alla famosa finale del 1972, nella quale l’Unione Sovietica vinse il titolo contro gli Stati Uniti in uno dei finali di partita più controversi della storia della pallacanestro.

Ai giochi olimpici vinse anche tre medaglie di bronzo e nell’edizione di Mosca 1980, scelto come ultimo tedoforo, ebbe l’onore di accendere la fiamma olimpica.

Con la nazionale fu campione del mondo nel 1967 e 1974 e quattro volte campione d’Europa.

In patria ha conquistato ben undici campionati e due coppe nazionali.

Finita la carriera di giocatore diventa allenatore, e allenera’ anche in Italia a Cassino

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi