0 0
Read Time:1 Minute, 23 Second

Se volessimo parlare di occasione sciupata…o mandata alle ortiche…sicuramente la finale  dell’ Eurolega 2002 della Virtus Bologna targata Kinder rimarra’ per  sempre un grande rammarico per tutti i tifosi bianconeri. La squadra di  Ettore Messina  si lascia sfuggire un occasione piu’ unica che rara…nella finale che per giunta viene giocata tra le mure amiche. E’ una Virtus  con un roster straordinario con i vari Rigadeau,Jaric,Ginobili,Griffith,Smodis,Abbio,Frosini, Becivoric , di fronte ovviamente un ottimo Panathinaikos guidato in panchina da Z.Obradovic che guidava un roster di tutto rispetto con gente del calibro di Bodiroga,Kutluay,Alvertis, P.Sanchez, Mulaomerovic. La gara rispecchia inizialmente tutti quelli che sembrano i valori in campo con la Virtus che addirittura vola sul  massimo vantaggio di +15, unico rammarico forse e non aver dato il colpo di grazia alla formazione greca che ad un certo punto della gara sembrano  in balia degli uomini di E.Messina. Ma parlare adesso col senno del poi e’ troppo semplice e scontato… come tutte le squadre di Obradovic anche il Panathinaikos e’ duro a morire… e inesorabilmente risale la china supportato da un Bodiroga glaciale nel 4 periodo e  anche dalla panchina da dove esce Papadopoulos che diventa un fattore per canestri difesa e rimbalzi…un autentica sorpresa  forse anche per i tifosi greci che si aspettavano di vedere altri attori protagonisti sul palcoscenico della finale di Eurolega, un fattore x che neanche la Kinder aveva preso in considerazione….ma andiamo a vedere tutta la gara  nella versione integrale con la grande competenza di Flavio Tranquillo  affiancato da un super Dan Peterson

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi