Milano quarta in Paradiso,incrocio con il Bayern corsaro a Barcellona.

0 0
Read Time:3 Minute, 13 Second

Missione compiuta, Milano blinda il quarto posto ed il vantaggio del fattore campo nei playoff di Eurolega.

Vittoria doveva essere, vittoria è stata, rotonda, mai in discussione, un 98 a 75 figlio di una grande prestazione di squadra, iniziando da una difesa che limita il pick ‘n roll dell’Efes e che rimane sempre attenta e concentrata per 40 minuti.

Priva dell’acciaccato Hines, ma con i recuperi preziosi di Delaney e di Evans, e con un Tarczeswski rivitalizzato Milano trova in sè stessa le risorse per vincere questa partita, ed anche per superare un momento di scarsa brillantezza, esaltando uno Shields chirurgico, MVP con 19 punti e 9/11 dal campo, col Chacho assist man spettacolare e Punter e Micov precisi e produttivi.

La chiave di tutto è proprio in questa prestazione di squadra, che inizia bene in difesa, aggressiva sul perimetro e che riesce fin da subito a limitare Larkin,mai realmente pericoloso, e ad impedire che l’Efes sviluppi il suo gioco ed imponga la sua fisicità.

Riuscire a contenere i tentativi turchi di rientrare è stato decisivo, perchè comunque le accelerazioni della squadra di Ataman sono veementi, e quando Micic decide di inserire le quattro ruote motrici e di spezzare la difesa o di tagliarla con passaggi illuminanti la situazione può cambiare in modo repentino; reggere questo tipo di sollecitazioni richiede una presenza fisica e mentale non indifferente, ed è quello che questa sera Milano è stata: una squadra presente, una squadra in missione e che su questo ha costruito una vittoria che è il riassunto di una stagione intera.

Dopo Atene, dopo la sconfitta con Varese ci sono state ampie critiche a Messina, alla sua gestione, alla scarsa forma della squadra, dimenticando a volte distrattamente e a volte volutamente che stagioni così complesse ed articolate passano per momenti diversi di condizione, dimenticando l’assenza pesante di Delaney, e rimarcando tutto quanto poteva essere inteso in senso negativo, seppure di fronte al raggiungimento dei playoff dopo sette anni di attesa.

Risposta migliore di quella di stasera non poteva esserci, di fronte ad una prova difficile, impegnativa e con tanta pressione; non raccontiamo poi la storiella di un Efes senza stimoli, perchè le grandi squadre, ed i turchi lo sono, gli stimoli li trovano sempre, e a perdere non ci stanno proprio, in nessuna maniera.

E nei playoff l’incrocio sarà col Bayern, che per festeggiare il primo post season della sua storia va a vincere a Barcellona, dopo aver già battuto l’Efes nelle scorse settimane, e si regala la serie con Milano.

Una serie storica per i bavaresi , e per la sua colonia italiana, ed una serie che non sarà affatto facile o scontata per Milano, dato che la truppa di Trinchieri gioca un gran bel basket, essenziale ed organizzato, e pure senza stelle ha una solidità ed una compattezza di squadra notevoli, grazie alle quali ha disputato una stagione eccellente.

Non traggano in inganno le due vittorie di Milano in regular season, qui la storia sarà diversa, perchè in primo luogo è diverso il Bayern, molto più consapevole dei suoi mezzi, più in fiducia, e deciso a giocarsi fino in fondo questa opportunità; Milano ha comunque risorse tecniche ed umane per ambire a pieno titolo a staccare il biglietto per Colonia.

In attesa delle ultime partite di recupero, che dovrebbero sancire chi tra Valencia e Zenit occuperà l’ottavo posto della griglia e sfiderà il Barca primo della classe, ricordiamo che il Real Madrid, vittorioso sul campo del Fener e destinato ad accoppiarsi con l’Efes perderà l’ala argentina Deck, volata ad OKC in NBA ma potrebbe fin da subito aggiungere al roster il centro francese Poirier, fresco di taglio da parte dei Knicks.

Ultimo accoppiamento è quello tra CSKA e Fener,remake della finalissima 2016; per tutti, si comincia martedì 20 aprile.

è quello tra CSKA e Fener, mentre il Barca troverà lo Zenti

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi