1 0
Read Time:2 Minute, 46 Second

Damian Lillard, sarà il Dame time del suo addio ai Blazers?

Manca poco al draft (29 luglio) e alla free agency (2 agosto) e come l’ aria calda che si respira in questo periodo dell’ anno, anche i rumors nba cominciano a farsi “roventi”, soprattutto quelli che riguardano ancora una volta Damian Lillard, che ancora non si sa se possa o no lasciare l’ Oregon per iniziare una nuova avventura in un’altra franchigia. In questi ultimi giorni sono sempre più insistenti le voci che vogliono una sua permanenza a Portland, ma Dame ha comunque fatto sapere alla dirigenza di aspettarsi un notevole miglioramento della squadra cosi da riuscire finalmente a diventare competitivi per il titolo. Di certo le voci su Dame non si sono fermate e non si fermeranno, destinate a diventare un vero tormentone estivo.

A Los Angeles, sponda Lakers, tiene banco il futuro di Alex Caruso che il 2 di agosto diventerà un free agent e dalle voci che circolano, difficilmente resterà in California ed anche se i Lakers vorrebbero trattenere la guardia ventisettenne, ciò risulterà difficile per via del poco spazio salariale con cui potranno agire i gialloviola in questa sessione di mercato. Per Caruso si parla dei Cleveland Cavaliers, che sembra saranno molto attivi soprattutto nel mercato dei free agent, avendo la possibilità di poter agire tranquillamente grazie al discreto spazio salariale a disposizione, la franchigia dell’ Ohio però ancora non è riuscita a piazzare la point guard Collin Sexton e l’ Ala Kevin Love; se con il primo non dovrebbero esserci problemi, dato che non mancano le estimatrici come i Lakers o gli Heat e soprattutto i Knicks (che sono alla ricerca di un play come Sexton che calzerebbe a pennello negli schemi di Coach Thibodeau) non si può dire lo stesso del lungo ex T-wolves, che reduce da molti infortuni (l’ ultimo lo ha visto dare forfait a Tokyo 2020) ed un contratto aperto da 60 milioni, risulterà difficile da piazzare e quindi il GM dei Cavs Koby Altman dovrà darsi molto da fare se vorrà riuscire a liberarsi di Love entro la sera del draft.

Alex Caruso (sopra) quasi sicuramente lascerà i Lakers

Gli Hawks nel frattempo estendono la loro qualifying offer a John Collins che diventerà cosi un unrestricted free agent e lo stesso fanno i Lakers con Horton-Tucker, potendo cosi pareggiare eventualmente qualsiasi offerta che riceveranno in questa sessione di free agency. I Trail Blazers nel frattempo rifiutano alcune offerte per CJ McCollum e i Golden State Warriors dei big 3 Curry, Green e Thompson, prendono di mira Beal dei Wizards per tornare subito a puntare al titolo. New Orleans ufficializza Willie Green come nuovo head coach ed i T-wolves strizzano l’ occhio all’italiano Danilo Gallinari, anche se difficilmente Atlanta lascerà partire colui che si è rivelato a tratti fondamentale per la corsa degli Hawks verso le ECF, poi perse contro i neo campioni dei Milwaukee Bucks di Antetokounpo ed infine Philadephia 76ers decidono di mandare un segnale tanto preciso quanto chiaro ai Sacramento Kings, facendo sapere che non hanno minimamente intenzione di sedersi a parlare del futuro di Ben Simmons se nel mezzo del discorso non venga fatto il nome di DeAron Fox, nome che metterebbe tutti d’accordo in quel di Phila.

Happy

Happy

100 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi