0 0
Read Time:2 Minute, 20 Second

Classe 1970 cresce cestisticamente nel Partizan Belgrado ,fin da giovanissimo oltre a doti tecniche sopra la media dimostra anche di avere una spiccata personalita’, ma e’nel biennio 1990-92 che si rivela al grande pubblico quando trascina letteralmente il suo Partizan alla conquista dell’Eurolega. Giocatore letale in uscita dai blocchi,con una meccanica di tiro e un rilascio della palla ai limiti della perfezione,ma al tempo stesso capace di mettere palla a terra e costruire gioco dal palleggio , un mix di opzioni offensive che ne facevano spesso un rebus difficile da difendere per qualsiasi difesa . Ovviamente nella stagione della consacrazione nel 1992 diventa l’oggetto del desiderio di mezza Europa… ma e’ la Virtus Bologna a sbaragliare la concorrenza dei piu grandi club del vecchio continente , portando in Italia l’ennesimo campione come spesso accadeva a cavallo tra gli anni 70- 80-90 , gli anni d’oro della nostro basket.In maglia Virtus e’ il protagonista assoluto del threepeat con i 3 scudetti consecutivi vinti dal 1993 al 1995. Gli anni successivi approda nella Nba prima con Miami e poi a Dallas, dove comunque ha delle percentuali di tutto rispetto (in base al suo minutaggio ) con circa 12 punti di media a partita ,e con una percentuale nel tiro da tre che sfiorava il 40%. Ma come da lui dichiarato in una recente intervista, il sistema del basket a stelle e strisce non l’ha mai affascinato piu’ di tanto, e nella stagione 1997 e’ ancora in Italia, di nuovo a Bologna che diventa per lui una citta’ adottiva. Protagonista assoluto contribuisce allo storico double scudetto-Eurolega (1998),con l’ ex Jugoslavia praticamente vince tutto quello che c’e’ da vincere e nella stagione 2000 ancora molto giovane da l’addio al basket giocato, per poi dedicarsi succesivamente a quella di dirigente sportivo

ANNEDDOTI E CURIOSITA’

  • Per tutti era lo “Zar “
  • Fu scelto col n.42 al draft Nba dai Golden State Warrios (diritti poi ceduti nel 1995 ai Miami Heat )
  • storico fu il “gioco da 4 punti ” sul famoso fallo di Dominique Wilkins in gara 5 scudetto, quando ormai le sorti della gara sembravano compromesse con la Virtus sotto di 4 punti a pochi secondi dal termine, e con la Fortitudo che sembrava avere gia’ in tasca il suo primo storico scudetto
  • Dopo il ritiro dall’attività agonistica, Danilović è diventato prima vicepresidente  e poi presidente del Partizan Belgrado
  • Nel maggio 2013 è stato accoltellato in un ristorante di Belgrado a seguito di una lite. È stato trasportato in gravi condizioni in ospedale e operato d’urgenza
  • Il 2 marzo 2014 la Virtus Bologna ha ritirato la sua maglia numero 5. 
  • Il 15 dicembre 2016 Danilović è diventato Presidente della Federazione di Basketball della Serbia KSS
  • Ha tre figli: la tennista professionista Olga , Sonja e Vuk.
Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi