Kyle Hines il vero valore aggiunto….di Milano

0 0
Read Time:1 Minute, 48 Second

Ci sono giocatori all’interno di  alcune squadre di  di  fondamentale importanza,, elementi  quasi invisibili all’occhio di uno scouting , un vero valore aggiunto  nell’economia del gioco. Sicuramente di questa categoria fa parte Kyle Hines,giocatore che qualsiasi allenatore vorrebbe avere nel suo roster. Ci sarebbero tanti elementi da sottolineare nelle caratteristiche  del ex Veroli, noi ovviamente ci siamo soffermati sugli aspetti fondamentali   che potrebbero essere una manna dal cielo per E. Messina.

1 MENTALITA’ VINCENTE : vincere aiuta a vincere….. e Kyle Hines  e’ un giocatore vincente,grandissimo professionista che sa come comportarsi all’interno di uno spogliatoio, elemento che con la sua esperienza sapra’ gestire i momenti difficili che si presenteranno durante l’anno.   Un valore non da poco perche’ le grandi vittorie si costruiscono prima all’interno delle quattro mura, dove spesso nascono malumori e attriti  minano la serenita’ del gruppo

2 POST BASSO : In attacco non possiede dei fondamentali ” cristallini ” , ma e’ sicuramente dotato di buoni movimenti tremendamente efficaci. La sua rapidita’ e velocita’ di esecuzione  contro avversari piu grossi e lenti,  sono qualita’ importanti che ne Gudaitis ne Tarczswiesky posseggono. Un ulteriore opzione in attacco, per una squadra  come Milano che lo scorso anno era troppo perimetrale , e di conseguenza troppo prevedibile.

3 DIFESA :  nonostante la bassa statura, l’americano riesce a tener botta  a molti pari ruolo con molti piu’ centimetri e chili, tutto questo grazie ad una grande forza nella parte alta del corpo . La sua  difesa e’ un  vero clinic da mostrare ai giocatori piu’ giovani, nella posizione di post basso sfrutta al meglio la sua mobilita’ di gambe e di mani,caratteristiche che lo aiutano molto anche nei mismatch con play e guardie. Il suo timing negli aiuti  e’veramente eccellente,con una comprensione del gioco che pochi giocatori hanno nel proprio bagaglio personale.  A tutto questo si unisce  quel lavoro  “sporco ”  che spesso non viene fuori nei dati statistici di fine gara,  gioco senza palla,lavoro sulle linee di passaggi,,bodycheck, capacita’ di lavorare in funzione dei compagni e non solo per se stesso. Sono tutti  elementi di un importanza capitale, spesso invisibili all’occhio umano ,ma che potrebbero essere  per l’Olimpia Milano lo spartiacque nel diventare una squadra vincente

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi