0 0
Read Time:1 Minute, 51 Second

L’accordo con Hines e la probabile partenza del Lituano lascia perplessi molti tifosi meneghini, e onestamente anche noi abbiamo delle forti perplessita’ su un operazione di mercato che in proiezione futura di certo non ringiovanisce un roster non giovanissimo  gia’ avanti con gli anni. Ma andiamo con ordine nel momento in cui scriviamo dando per scontato l’arrivo di un ottimo prospetto come Kile Hines  (vecchia conoscenza del nostro campionato  di A2  con la maglia  di Veroli ) giocatore che ha fatto le fortune di tanti allenatori,ultimo Itoudis con cui ha vinto l’ultima Eurolega , e la probabile cessione di un giocatore come Gudaitis  che proviene onestamente da un anno a corrente alternata causa l’operazione ai legamenti che comporta tempi di recupero molto lunghi specialmente in un atleta di 2,11 cm. per 120kg. Se questa doppia trattativa in entrata e uscita dovesse andare in porto ci lascia dei dubbi sulle scelte dello staff milanese,la cosa che ci sorpende di piu’ non e’ tanto quello che il giocatore americano puo’ dare nonostante i suoi 34 anni in quanto ha una grande comprensione del gioco e sicuramente sara’ utile e polivalente nello scacchiere di E.Messina,ma il modo e i dettagli del suo contratto.Stiamo parlando di un biennale con opzione per il terzo anno,un aggravio sul budget biancorosso che onestamente nessuno si aspettava al cospetto di un giocatore che si avvia nella fase calante della propria carriera. Altro fattore da tenere in considerazione  sulla   cessione di Gudaitis ( a meno che non sia proprio la volonta’ del giocatore di andare via da Milano)  e’ forse la condizione fisica del giocatore che onestamente  sta facendo piu’ fatica del solito nel recuperare dal grave infortunio  patito lo scorso anno, se fosse questa la verita’ e’ evidente che Milano non vuole  aspettare il lento recupero del lituano.Ma di errori del genere in passato l’Olimpia Milano ne ha gia’ commessi,basta vedere la poca pazienza nei confronti di giocatori come Melli  (che adesso addirittura e’ al di la dell’oceano….) e di Hackett che lo scorso anno ha vinto l’Eurolega da protagonista col CSKA Mosca,errori di valutazione che in proiezione futura potrebbero diventare dei rimpianti come i due italiani che abbiamo appena citato. 

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi