Eurolega preview : Milano alla prova del fuoco…e l’atteso esordio di Gasol

1 0
Read Time:2 Minute, 42 Second

Turno di fuoco in Eurolega questa settimana, con partite veramente importanti e dal fascino assoluto.

L’inizio è di quelli col botto, con Milano che va a Mosca in casa del CSKA, per un duello di altissima quota tra due squadre che appartengono di diritto alla nobiltà del basket europeo, con un palmares gonfio di Coppe e di Campionati.

Non si può dimenticare quella squadra che era conosciuta come Armata Rossa, e che allenata da Gomelskij si trovò più volte ad incrociare la sua strada con diverse squadre italiane ; squadra che è sempre stata la base di quella nazionale prima sovietica e poi russa che ha scritto tante pagine della storia del basket olimpico e mondiale.

Anche oggi il CSKA rimane nell’immaginario e nella realtà ancora una vera Armata, un team che è su altissimi livelli da sempre, ultimo vincitore sul campo dell’Eurolega e sempre tra i favoriti per la vittoria.

La squadra allenata da Itoudis è solida, direi granitica, profonda ed esperta, ma questo non può e non deve far credere che Milano parta in svantaggio, anzi.

La vittoria di Kaunas è stata la dimostrazione che il gruppo ha superato ogni esame di maturità, sa trovare dentro di sé ogni volta la forza ed il carattere che servono, ed ha una solidità mentale a prova di tutto.

Hines, uno dei grandi ex della partita, è il paradigma vivente di cosa sia il carattere vincente in un giocatore, e la dimostrazione che nonostante sia, come sostengono i suoi detrattori, vecchio e basso, lui può fare il centro dominante: lui la Coppa l’ha alzata 4 volte, di cui due a Mosca.

Anche coach Messina è un grande ex, come lo sono sull’altra sponda Hackett e Mike James, croce e delizia di squadra e tifosi anche a Mosca, uno che viaggia a 19.4 punti e 5.9 assist a partita; il resto del lavoro lo fanno i vari Clyburn, Shenghelia, Kurbanov, Voigtmann, un roster impressionante per qualità e profondità.

Nell’AX dovrebbe essere pronto al rientro LeDay, per dare profondità ad una squadra che deve adesso consolidare una posizione di classifica eccellente, concedendosi anche una battuta a vuoto in LBA ben sapendo che centrare i playoff di Eurolega sarebbe il primo, grande obiettivo raggiunto.

Se quello che vedremo a Mosca non bastasse, ecco andare subito in scena il Classico per eccellenza, la sfida Real Madrid Barcellona, arricchita dal tanto atteso debutto di Gasol in blaugrana, 20 anni dopo e la’ dove tutto era iniziato.

Inutile fare pronostici su una partita che è qualcosa di più di 40 minuti sul parquet, e se proprio ci dobbiamo sbilanciare diciamo che il Real che sbanca il campo dello Zenit non ci è dispiaciuto : il tutto in attesa di essere smentiti dal campo.

Ultima sfida da seguire con particolare attenzione è Efes Zalgiris, per vedere se la veemente rimonta dei turchi prosegue, e dove può arrivare specie in chiave playoff : la truppa di Ataman ha appena rifilato un trentello proprio al CSKA, e sembra che sia pressoché ingiocabile per chiunque.

Ma con una classifica così corta è lecito aspettarsi sorprese ed emozioni ad ogni partita, in attesa dei tanto desiderati playoff, sperando che dopo anni di attesa Milano possa riprendere il ruolo che le aspetta.

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi