Euroleague Trades 5: Milano scommette… su Daniels, Shved torna al Cska

0 0
Read Time:2 Minute, 51 Second

Con la tanto attesa firma di Melli e l’annuncio ufficiale di Troy Daniels il mercato dell’Olimpia Milano può dirsi ufficialmente chiuso, tra addii eccellenti ed arrivi che non sono ancora stati ben metabolizzati ma che a nostro parere hanno sicuramente rinforzato la squadra anche in ottica LBA: si è alzata in modo netto la qualità sul fronte degli italiani, con gli arrivi di Melli, Ricci ed Alviti e si è creato comunque un roster più profondo per l’Eurolega, rafforzando decisamente il reparto lunghi.
Abbiamo già scritto tutto il possibile sulle partenze di Punter e LeDay, e poichè siamo grandi e vaccinati al di là del dispiacere di veder partire due grandi protagonisti non crediamo certo alle voci fantasiose di spogliatoio spaccato, di Datome contro Messina e via complottando: per fortuna scriviamo di pallacanestro e non di invasioni marziane.
Ci piace ribadire che questo mondo segue le leggi del professionismo, e che le scelte di atleti e società obbediscono a queste logiche.
Tre cose: Daniels come tiratore vale Punter, Grant è una combo con propensione al ferro eccellente, Mitoglou sarà una conferma.
Una constatazione: non capisco come Milano, la città del lavoro non possa amare uno come Pippo Ricci che del lavoro ha fatto la sua bandiera.

Se invece ci spostiamo molto più ad est, sulla direttrice che collega Mosca a San Pietroburgo possiamo raccontare una storia che riguarda Zenit e CSKA ma che ci viene rivelata da un sito spagnolo, encestando.es.
Kevin Pangos, point guard e leader dello Zenit sembra sempre più deciso a testare le free agency NBA, e per questo ha detto “no” al rinnovo con lo Zenit ma anche alla corte serrata del CSKA; a questo punto la squadra di San Pietroburgo è pronta ad ingaggiare l’ex NBA Shabazz Napier, un nome di enorme impatto e che renderebbe la squadra di coach Pascual una vera e propria corazzata.
E il CSKA? qui arriva la vera e propria bomba: ritorna lo zar di tutte le Russie, Alexji Shved.
Attenzione che non è uno scherzo, perchè la conferma incrociata arriva da Donatas Urbonas, insider lituano che sulle squadre dell’est Europa è una vera e propria sentenza, e dal sito Sportando.
In tutto questo resta a terra Mike James, che ha un contratto ancora valido, e che comunque ne uscirà con tanti bei dollaroni e magari una nuova franchigia NBA per avere un ruolo con meno responsabilità e pressioni.

Dove non si è mai scherzato è a Vitoria, sede del Baskonia e città appassionata che riesce sempre ad allestire squadre competitive senza fare follie ma scoprendo e lanciando ai più alti livelli giocatori di grande impatto.
Persi Henry e Polonara, e il nostro Achille è il paradigma del giocatore che si migliora al Baskonia, la dirigenza basca ha iniziato col confermare coach Ivanovic e ad ingaggiare ottimi giocatori, per finire col colpo Baldwin IV, strappato al Bayern e protagonista di una serie playoff ottima, al termine di una regiìular season entusiasmante….

Non per caso è arrivato a Vitoria anche Simone Fontecchio, rilanciato all’Alba Berlino e protagonista di un ottimo preolimpico, per proseguire una carriera europea ad alti livelli dopo le difficoltà iniziali a Milano.

In ultimo, è uscito oggi il nuovo calendario dell’Eurolega, stagione 2021-2022, e si inizia subito col botto: Milano contro CSKA, e poi il 15 ottobre Milano contro Efes, sempre al Forum……e come sempre, stay tuned!!!!

Happy

Happy

0 %

Sad

Sad
0 %

Excited

Excited
0 %

Sleepy

Sleepy

0 %

Angry

Angry
0 %

Surprise

Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi